Milonga libre al Castello di Rivoli


#festamusicarivoli

di SIlvia Viola per redazione Post Spritzum

Venerdì 19 giugno alle ore 21.30 il piazzale del Castello di Rivoli (Piazzale Mafalda di Savoia) sarà il suggestivo scenario che farà da cornice alla serata di milonga libre, con selezione musicale a cura di Aurora Fornuto, in arte Dj Aurora, una vera e propria esperta in questo campo.

La serata è uno dei tanti eventi organizzati in occasione della Festa della Musica della città (19-20-21 giugno 2015), che vedrà Rivoli animarsi grazie a diversi palchi sparsi per le vie cittadine su cui si esibiranno artisti dalle più variegate capacità.

Ma che cos’è la milonga libre? La milonga è l’antenata del tango moderno, nata nei sobborghi dell’Argentina e dell’Uruguay dalla fusione di molte culture e di diverse danze, come la habanera cubana, la macumba brasiliana, polka e mazurka ed elementi di musica africana e creola. Nell’Ottocento ha cominciato a prendere piede con il nome di “habanera dei poveri”, in quanto era suonata nelle case da ballo frequentate da persone non benestanti e allo stesso tempo aveva un ritmo diverso perché fosse adatta all’ambiente della balera. Ha iniziato a diffondersi dall’America Latina nel resto del mondo all’inizio del Novecento: il tango, però, ha avuto più successo ed è spesso stato confuso con la milonga, anche se questa ha un ritmo più marcato e un adattamento più veloce del suo successore. Al giorno d’oggi la milonga, insieme al tango vals, sono sottogeneri del tango stesso.

È curioso sapere che con il termine milonga ci si riferisce sì al tipo di danza, ma anche ai luoghi in cui le persone si ritrovano per ballare il tango.

Il concetto di “libre” vuole significare senza scuola residente, ossia un evento organizzato indipendentemente dalle scuole di ballo, dove non ci sono maestri e si è liberi di danzare secondo la propria volontà oppure solamente ascoltare la musica . I valori alla base delle milongas libres sono estemporaneità, gratuità, spontaneità, autenticità, semplicità e fiducia: un ritorno alla socialità, ancora prima del sapersi muovere in pista, lontano da schemi rigidi e preimpostati e un modo per portare il ballo nel cuore della città, in favore di una maggiore aggregazione, divertimento e condivisione delle emozioni.

milonga_

Dopo aver conosciuto il suo massimo splendore e diffusione negli anni Trenta e Quaranta nel Novecento, il tango e le sue declinazioni sono oggi di nuovo tornate molto in voga. È sempre maggiore, infatti, il numero delle persone, soprattutto in Italia, che si iscrivono ai corsi e i locali che propongono serate tanguere. Un elemento a favore della sua diffusione è la possibilità di socializzare, di fare nuove conoscenze e di ricercare l’anima gemella in queste occasioni, sfruttando i gesti passionali della danza e la complicità che si stabilisce all’interno della coppia.

Tango-couple_RIT

Il fascino del tango è da ritrovare nell’espressione del dolore e dell’amore, sensualità e seduzione mai volgare. Esistono delle regole e un’etichetta di buone maniere, figure e passi prestabiliti, ma è una danza per lo più improvvisata: l’uomo guida e la donna lo segue e le loro movenze si adattano per creare sintonia e simmetria. È la coppia a essere protagonista: né l’uomo né la donna prevalgono uno sull’altro e il loro vero obiettivo è la comunicazione di sentimenti affidata ai loro corpi attraverso la sinergia dei movimenti, la fluidità e la fusione di braccia e gambe che si intrecciano, il contatto sensuale e intenso, lo scambio di energie tra i due ballerini.

Evento Facebook della serata.

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Post Spritzum e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...